Home Chi siamo Campi di attività Utilities Contatti
 
Nuova Indago S.r.l
  Informazioni
  Area riservata
  Photogallery
  News
  E-Book
   
 Campi di attività
Campi di attività >> Telerilevamento



La Nuova Indago fornisce servizi legati al telerilevamento ad aziende ed industrie che operano nel settore delle telecomunicazioni, degli idrocarburi, dell'agricoltura e foreste, dell'ingegneria civile ed ambientale. La nostra società è impegnata nel fornire soluzioni che permettano di utilizzare al meglio le immagini digitali. La nostra esperienza spazia da situazioni locali ad altissima risoluzione, ad applicazioni a scala nazionale.
La Nuova Indago offre il panorama completo di elaborazione ed analisi di immagini. Dagli ultimi ritrovati nel campo dell’elaborazione immagini, alle tecniche più innovative nell’individuazione di geometrie e cambiamenti:

  • Analisi dei cambiamenti
  • Estrazione di geometrie
  • Classificazione delle aree
  • Cartografia digitale e produzione di mappe
  • Integrazione di immagini e Gis
  • Classificazione della vegetazione, uso del suolo, rilievo delle batimetrie ed inquinamento dei mari, sono solo alcuni dei settori nei quali la Nuova indago può offrire dei servizi.

"PERIMETRAZIONE DELLE AREE BOSCHIVE PERCORSE DA INCENDIO”
Tramite immagini satellitari Spot e Ikonos


  • Gli incendi boschivi sono una delle principali problematiche ambientali e di protezione civile; la lotta si basa sulle politiche di prevenzione e tutela delle amministrazioni locali e dello stato
  • La legge quadro 353/2000 in materia di Incendi Boschivi stabilisce le politiche di intervento e l’istituzione del “Catasto delle aree percorse dal fuoco” (articolo 10).
  • La Presidenza del Consiglio dei Ministri con il decreto del 20 dicembre 2001 (G.U. n. 48 del 26/02/2002) ha espresso indirizzi e suggerimenti per l’attuazione dei programmi regionali e provinciali di previsione e prevenzione, nonché dei piani provinciali e comunali di protezione civile ed emergenza.
  • Il Corpo Forestale dello Stato, in attuazione delle 353/2000, con cadenza pluriennale stabilisce la “programmazione delle attività di previsione e prevenzione a livello regionale” con la catalogazione degli interventi e delle attività, (Campagna AIB).
 
Il progetto generale
  • La collocazione dei dati a livello territoriale (georeferenziazione di tutte le informazioni)
  • Acquisizione immagini satellitari del territorio nella banda visibile e infrarossa
  • Classificazione dell’uso del suolo (CORINE, terzo livello modificato)
  • Perimetrazione delle aree boschive (evidenziando quelle percorse da incendio)
  • Costruzione dei poligoni secondo le segnalazioni del C.F.S. e basandosi sulle basi cartografiche (tavolette IGM, ortofoto da aereo, fogli catastali)
 
Gli Obiettivi
  • Specifica del numero e della posizione delle particelle catastali interessate da incendio in un determinato anno per la porzione di territorio investigata.
  • Controllo delle aree territoriali coperte da vegetazione boschiva che sono state percorse da incendio nella stagione estiva precedente all’analisi.
  • Fornitura a Regioni e Corpo Forestale dello Stato di uno strumento di verifica delle dichiarazioni e delle richieste di risarcimento dal fondo di Protezione Civile.
  • “Censimento puntuale delle aree percorse da incendio” a fini organizzativi e statistici, utilizzabile quale strumento di ricerca e di prevenzione. 
  • Vettorializzazione delle particelle catastali direttamente interessate da incendi su ciascun foglio catastale individuato, e con l’archiviazione dei dati digitalizzati. La scelta di lavorare ‘foglio a foglio’, è stata dettata dalla non perfetta corrispondenza di fogli catastali contigui (deformazioni del cartaceo originale, possibili imprecisioni nel georiferimento del foglio), che avrebbe comportato la sovrapposizione parziale di particelle contigue appartenenti a fogli distinti. La vettorializzazione su ogni singolo foglio ha garantito quindi la perfetta adiacenza di particelle contigue, e una più precisa sovrapposizione del dato vettoriale con il raster. Estrazione dei dati catastali relativi alle particelle effettivamente interessate da incendi attraverso procedure di intersezione. 
Relativamente agli aspetti quantitativi, si è verificato in prima approssimazione che un incendio ha mediamente interessato 52 particelle catastali nella provincia di Cosenza e 28 particelle catastali in quella di Avellino (tra quelle effettivamente percorse da incendio e quelle a queste contigue).



 
   Nuova Indago S.r.l. - Via Magna Grecia, 39 - 00183 Roma (RM) - P.IVA 05239431009 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 14/08/2020